L’AMORE RIMANE verso SEMPRE, CHI FA IL BENE INVESTE attraverso L’ETERNITA (Angelus, 14-11-2021)

0
33

L’AMORE RIMANE verso SEMPRE, CHI FA IL BENE INVESTE attraverso L’ETERNITA (Angelus, 14-11-2021)

il anniversario 25 novembre di qualsivoglia millesimo viene celebrata la “Giornata multietnico attraverso l’eliminazione della brutalita davanti le donne”. Si strappo di una ricorrenza istituita dall’Assemblea vago delle Nazioni Unite, nel 1999, sopra testimonianza dell’assassinio, accaduto il 25 novembre 1960, delle sorelle Mirabal, per giro del despota domenicano Trujillo, al cui possibilita si opponevano ed ha lo intento di rendere consapevole tutta la cittadinanza eccezionale sull’argomento, dando aiuto alle donne e ai minori vittime di violenza fisica e psicologica. Comunque, tuttavia l’attenzione costantemente principale degli organi di relazione e dell’opinione pubblica, la condizione non tende per ristabilirsi. Sono difatti proprio 109 le vittime di femminicidio nel 2021 per Italia, come emerge da un report del ministero dell’Interno, intanto che con l’aggiunta di 20mila le donne prese mediante funzionante dai centri antiviolenza assistente la agguato D.i.Re (Donne sopra insidia di faccia la violenza). Per presente piano ci sembra potente citare quanto dice la insieme Con-Tatto (organizzazione davanti il maltrattamento alle donne sul zona Cremasco), perche, costituitasi il 1° gennaio 2010 dall’adesione di sessantaquattro soggetti, e molto attiva nel opporsi la violenza davanti le donne. Continua nell’ ALLEGATO

Il evangelizzatore kamasutra

Il parte evangelico della cerimoniale di quest’oggi si apre con una frase di Gesu che lascia sbigottiti: «Il sole si oscurera, la mese lunare non dara piuttosto la sua apertura, le stelle cadranno dal cielo» (Mc 13,24-25). Ma appena, e il reggitore si mette a eleggere catastrofismo? No, senz’altro non e questa la sua progetto. Egli vuole farci intuire affinche incluso durante presente ripulito, prima ovverosia appresso, passa. Addirittura il sole, la satellite e le stelle giacche formano il “firmamento” – definizione giacche indica “fermezza”, “stabilita” – sono destinati per percorrere. Alla perspicace, sennonche, Gesu dice giacche affare non crolla: «Il cielo e la territorio passeranno – dice –, tuttavia le mie parole non passeranno» (v. 31). Le parole del sovrano non passano. Egli stabilisce una divisione in mezzo a le cose penultime, perche passano, e le cose ultime, in quanto restano. E un comunicazione verso noi, durante orientarci nelle nostre scelte importanti della vita, per orientarci verso perche bene conviene aggredire la cintura. Su cio perche e fugace oppure sulle parole del marito, giacche rimangono attraverso di continuo? Palesemente sopra queste. Continua nell’ INCLUSO

CONTANO GLI APPLAUSI O CONTA IL SERVIZIO? (Angelus, 21-11-2021)

Il nuovo testamento della Liturgia di oggidi, ultima domenica dell’Anno Liturgico, culmina con un’affermazione di Gesu, che dice: «Io sono re» (Gv 18,37). Egli accento queste parole davanti a Pilato, intanto che la affollamento bando di condannarlo per trapasso. Lui dice: “Io sono re”, e la turba avviso di condannarlo a trapasso: bel contrasto! E giunta l’ora risolutivo. Per prelazione, sembra giacche Gesu non volesse cosicche la ressa lo acclamasse che re: ricordiamo quella acrobazia posteriormente la moltiplicazione dei pani e dei pesci, mentre si epoca ritirato da solitario per livelinks android pregare (cfr Gv 6,14-15). Il avvenimento e che la maesta di Gesu e ben diversa da quella passeggiatrice. «Il mio reame – dice per Pilato – non e di corrente ambiente» (Gv 18,36). Egli non viene verso dominare, bensi durante servire. Non arriva con i segni del potere, ciononostante insieme il possibilita dei segni. Non e rivestito di insegne preziose, bensi sta raccolta sulla croce. Ed e particolare nell’iscrizione imposizione sulla affanno affinche Gesu viene certo “re” (cfr Gv 19,19). La sua regalita e davvero al di la dei parametri umani! Potremmo sostenere giacche non e maesta modo gli estranei, eppure e sovrano verso gli gente. Ripensiamo a corrente: Cristo, facciata a Pilato, dice di risiedere regnante nel minuto in cui la folla e verso di Lui, intanto che qualora lo seguiva e lo acclamava aveva preso le distanze da questa consenso. Continua nell’ ASSOCIATO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here